Il cugino dello Strudel? Eccolo qui..

Questo martedì è stato lungo,alle 5 non sapevo che fare cosi mi sono messa a sfogliare un po’ di libri di cucina e ho trovato una ricetta del “Quaderno di Cucina-Non solo caffelatte”  de “La cucina di Repubblica” che mi ha fatto passare il tempo. Sul libro c’è scritto PanFrutto ma non mi convince questo nome io lo chiamerei  “Strudel a tua immagine e Somiglianza”  perché si adatta ad ogni ingrediente che vuoi aggiungere o togliere..Sorprendente!!

P.S. io l’ho modificata molto la ricetta ma è venuta buonissima lo stesso anzi mi sorprendo ogni giorno di più!! Dopo vi scrivo la mia versione.

Ingredienti per 6-8 persone non affamate: (ingredienti che riporta il libro)

200gr farina bianca

2 cucchiai zucchero

1 tuorlo

100gr burro

150gr fichi secchi

100g prugne secche

100gr albicocche secche

100gr datteri snocciolati

50gr noci

50g uvette sultanina

150gr miele

1/2 bicchierino di Brandy e di vino bianco dolce

un pizzico di sale

Procedimento: Riducete a dadini la frutta secca e metteteli in ammollo in acqua tiepida con l’uvetta. Tritate le noci. Sgocciolate la frutta, riunitela in una terrina con il miele,Brandy,il tuorlo,un pizzico di sale. Mescolate bene il tutto. In un’altra terrina o sul tavolo impastate bene il burro con lo zucchero,la farina e il vino bianco fino ad ottenere una pasta morbida. Stendete i 2/3 della pasta e foderare una teglia rotonda o rettangolare imburrata,versatevi il contenuto della terrina con la frutta secca e ricoprite con la pasta rimasta. Creare un po’ di bordo e bucherellare con la forchetta tutta la pasta. Cuocete in forno a 190°C per 30 minuti.

N.B. Si accompagna benissimo poco dopo sfornato con una salsina dolce tipo salsa inglese al limone.

I miei ingredienti:

200gr farina bianca 2 cucchiai zucchero 1 tuorlo 100gr burro 3 fichi secchi  2 prugne secche 5 noccioline 3 datteri 150gr di miele Brandy e Prosecco.

Se notate io ho stravolto la ricetta però il risultato è stato da urlo,mamma e papà hanno fatto il bis e dalle facce si vedeva che non fingevano;ve lo assicuro!!

Ecco perché ho pensato di chiamare questo dolce “Strudel a tua immagine e Somiglianza” o “Strudel a modo mio” perché da quel che ho visto si adatta benissimo al proprio estro gastronomico del momento!! Diciamo “Strudel Versatile” adatto per un dolce  improvvisato all’ultimo minuto che farà rimanere tutti a bocca..chiusa (si perché saranno intenti a masticare e masticare per quante fettine ne mangeranno!!)

Ed eccola qui dopo 5 minuti..scommetto che domani mattina sarà già finita!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...