Possibile così tante verdure in un piatto solo?!?

C’è chi la evita perché dice che fa più male che bene, perché con un chilo di carne prodotta vengono utilizzati 3200 litri di acqua, perché è un atto crudele… potrei proseguire all’infinito su tutti i motivi che portano a non mangiare carne. Che sia una questione etica, animalista, ambientalista, economica o salutista, io sto smettendo di mangiare carne. Forse il problema è proprio questo: quella che noi tutti chiamiamo carne è molto di più in quanto è animale, come noi. Gli animali sono tutti uguali, uguali al cane o gatto che abbiamo a casa. Tutti provano sentimenti: paura, dolore, ma anche gioia, affetto, amore. Non c’è giustificazione per ammazzarli.

Tra tutti i video orrificanti sui trattamenti che subiscono gli animali al macello questo sugli agnellini è uno dei più forti che abbia mai visto.

Io mi chiedo perché tra tutti gli scandali ora la carne equina prima quella bovina, dei problemi che porta sulla salute e va dicendo la gente continua a mangiare carne? Sì, lo so è buona: io stessa che non sono mai stata una grande mangiatrice di carne,  molte volte resistere a un pollo ruspante cotto in maniera appetitosa è molto difficile però, vi posso dire che con molta buona volontà e pensieri positivi pian piano ci si riesce. Certo non da un giorno all’altro, ma diminuendo le dosi pian piano.

I mammiferi (i bovini, gli equini ecc.) vanno eliminati (dalla tavola si intende!) per prima  perché i processi in cui vengono uccisi sono più sanguinolenti e dolorosi, poi si passa ai volatili (polli, tacchini ecc.) e in ultimo ai pesci. Pure il settore dei pesci è un brutto affare: c’è pesce e pesce e modo e modo di pescarli e portarli sul mercato.

Io sinceramente non posso considerarmi vegetariana al 100%  perché il pesce lo mangio, e anche il pollo soltanto quando sono sicura da dove viene, come è stato allevato e in che condizioni mi arriva nel piatto (quindi quasi mai dato che è praticamente impossibile seguire e sapere vita morte e miracoli di questi bipedi!).

Voglio così intraprendere un percorso dove le ricette che pubblicherò dimostreranno che le verdure, anche da sole, o aiutate dai legumi e cereali, possono essere delle protagoniste da prima pagina con stile e semplicità.

La ricetta di oggi è molto semplice, per concludere la domenica con una cena leggera e andare a dormire senza pesi sullo stomaco, anzi tranquilli pronti per iniziare una settimana vitale.

minestrone (3)

Ingredienti:

mezzo broccolo

un cavolo rosso piccolo circa 400 gr

una carota

un gambo di sedano

200 gr di spinacini freschi

1 cipolla gialla

1/2 spicchio di aglio

acqua q.b

1 cucchiaino di succo di limone o di lime

Procedimento:

Pulite le verdure, tagliate il broccolo.
In una pentola con il fondo pesante scaldate l’olio e fate stufare la cipolla affettata. Unite il broccolo e le altre verdure, fate saltare per qualche minuto. Dopo che si è insaporito il tutto aggiungere abbastanza acqua e fate cuocere fin quando tutto non sarà morbidissimo. Spegnate il fuoco e unite gli spinaci, si appassiranno subito. Frullate con un frullatore a immersione e unite un po’ di formaggio se volete dare un aspetto più cremoso alla vellutata.
Al momento di servire aggiungete una goccia di succo di limone o lime che conferisce un aroma  gradevole.

vellutata light di spinaci e verdure

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...