Cosa si nasconde qui sotto…?

on

…vi svelo subito di cosa sto parlando: di un pane leggerissimo, con una mollica per niente stoppacciosa e una crosta croccantina!

Già avevo provato questo tipo di lavorazione per il pane, ma questa volta mi è venuto molto meglio; l’ho notato fin da subito, appena ho ottenuto un impasto omogeneo e compatto.

La ricetta l’ho presa da questo blog, la prima volta non avevo messo il latte ma solo l’ acqua, questa volta invece ho rispettato precisamente ogni indicazione ed ecco qui il pane di oggi: pane bianco (pecorella marzapane)(5)

 Ingredienti:

100gr Lievito madre

300gr di liquido (2 parti di acqua e una di latte tiepido)

cucchiaino di miele

500gr farina (quella che volete, io ho usato metà 0 e 00)

cucchiaino di sale e un filo di olio

Procedimento:

Sciogliere il LM mescolando bene con i rebbi di una forchetta insieme all’acqua,latte e miele.

Iniziare ad incorporare  la farina (che può essere bianca OO, di grano duro,o in miscela di tutte queste, a seconda della preferenza e del gusto che si vuole ottenere), aggiungendo per ultimo un cucchiaino di sale (circa 10 g) e un filo d’olio evo.

 Passare l’impasto sulla spianatoia infarinata e continuare ad impastare energicamente, una volta ottenuto un panetto più consistente, iniziare a lavorare con i pollici e con i polsi. Sbattere l’impasto è molto utile per ottenere una migliore lievitazione e un pane più morbido.

Dopo circa 15 minuti formare una palla che risulterà molto morbida,liscia e compatta.

Mettere il panetto a riposo su una ciotola e praticare un taglio a croce che ci permetterà, notandone l’apertura, di controllare la lievitazione. pane bianco (1)

Attendere 3 ore. Nella foto si nota bene la differenza; le incisioni si sono allargate: è avvenuta la lievitazione!

pane bianco (4)

Trascorso in tempo della prima lievitazione, appiattire il panetto e procedere alla piegatura, quindi rimettere a lievitare per 1 ora.

Trascorso questo secondo tempo di lievitazione si può dare forma al pane, poi attendere ancora un paio di ore prima di infornare. In fine cuocere il pane in forno caldo a 200°C per 10 minuti. Ridurre la temperatura del forno a 180°C e continuare la cottura ancora per altri 20 minuti.

 pane bianco (pecorella marzapane)(7)

Nota1: Nel vano del forno ho inserito un pentolino con dell’acqua. Questo consentirà, in cottura, al pane di lievitare ancora senza disidratarsi troppo.

Nota2: Ho lasciato raffreddare il pane avvolto in un canovaccio di cotone (quello in foto) fuori dal forno.

Le foto non sono venute un gran che perché il pane l’ho messo in forno a mezzanotte passata e poche ore dopo (verso le  6) mi sono svegliata per andare a scuola e in fretta e furia: già devo ritenermi fortunata di esser riuscita a immortalarlo ancora intatto!

E non potevo uscire senza vedere come era venuto e così mi sono fatta coraggio, ho preso il coltello e ho incominciato a tagliare un paio di fette

pane bianco (pecorella marzapane)(8)

e…vedendo che la prova era più che superata ci ho fatto colazione!

pane bianco (pecorella marzapane)(12)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...