Pane di semola di grano duro con la Pasta Madre

La ricetta l’ho presa pari pari da questo blog che a sua volta l’ha preso da qui. Preparare questo pane è stata una novità incredibile; la preparazione è bellissima, non è neanche complicata, la sensazione che ho provato è stata come quella di accudire un bimbo. E’ il primo pane di cui sono davvero soddisfatta: ha quella crosta sottile,saporita e croccantella che racchiude una mollica morbida e fragrante!

pane semola grano duro (4)

Ingredienti:

200 gr di pasta madre rinfrescata
480 gr di semola rimacinata di grano duro
120 gr di farina 0
420 gr di acqua
14 gr di sale
1 cucchiaino di malto d’orzo o di miele
Procedimento:
Sciogliere la pasta madre nell’acqua. Aggiungere il malto d’orzo (io miele) e mescolate.
Aggiungete le due farine e iniziate a impastare, unire il sale quando l’impasto non è ancora formato e continuate a impastare a lungo (circa 10 minuti) fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Trasferire l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e impastare ancora brevemente.
Formate una palla e riponetela in una ciotola coperta da pellicola a riposare per circa un’ora.
Dopo di che riprendere l’impasto, trasferirlo nuovamente sul ripiano e procedere con le pieghe dette di rinforzo perché servono appunto a rinforzare il glutine dando più struttura al pane:
Si stende l’impasto formando un rettangolo e con le mani si piega prima il lato superiore verso il centro, poi il lato inferiore, sempre verso il centro.
Si ottiene un rettangolo più stretto e a questo punto si piegano allo stesso modo il lato destro verso il centro e poi il lato sinistro.
Rimettere a riposare l’impasto con le pieghe sotto in una ciotola, coperto da pellicola trasparente per un’altra oretta.
Dopo il secondo riposo, trasferire l’impasto in un contenitore foderato con un canovaccio di cotone o lino abbondantemente infarinati.
Io ho usato una casseruola rettangolare ottenendo un pane dalla forma classica a filone.
Dopo aver sistemato l’impasto nello stampo chiudere il canovaccio e sigillare con pellicola.
Ora si può scegliere se riporre in frigo per 12 ore o lasciarlo a temperatura ambiente fino a che non sia triplicato di volume (circa 3-4 ore).
Io ho lasciato l’impasto a temperatura ambiente,dopo 4 ore era pronto per essere infornato. Se lo lasciate in frigo, la mattina seguente prima di infornarlo lasciarlo fuori per un paio di ore prima di infornare.
Accendere il forno a 250°C e mettere dentro una piccola teglia con dell’acqua.
Quando il forno è arrivato a temperatura, mettere un foglio di carta forno sulla teglia che utilizzerete per infornare, togliete la pellicola dallo stampo e scoprite il canovaccio.
Appoggiate la carta forno e la teglia sopra lo stampo e capovolgete velocemente l’impasto sulla teglia. Staccate con delicatezza il canovaccio curando di non strappare l’impasto che si sgonfierebbe. Si dovrebbe togliere facilmente,almeno a me per fortuna non ha fatto problemi.
Intagliare la superficie e infornare.
Cuocere i primi 30 minuti a 250°C poi abbassare a 200°C togliendo anche la teglia dell’acqua per far formare la crosta. Continuare la cottura per altri 20-30 minuti.
Spegnere il forno, aspettare qualche minuto poi sfornare e far raffreddare il pane sulla griglia col forno aperto a fessura.
pane semola grano duro
questo era l’impasto appena lavorato
pane semola grano duro (1)
questo è l’impasto nell’ultima fase, appena messo nella casseruola
pane semola grano duro (3)
E qui il pane pronto per essere assaggiato!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...