Pane all’aroma di miele

Dal colore ambrato,naturale e genuino. Questo pane è frutto di un lavoro fatto con costanza e speranza.

Si dice che se c’è il pane in tavola non manca nulla e penso che oggi è proprio il caso di dirlo: un pane perfetto, talmente fragrante, delicato e saporito, facilmente digeribile, da mangiarlo anche da solo, così al naturale, per gustare ogni sua essenza fino all’ultima briciola.

Senza dubbio il merito è anche della farina di semola di grano duro Cappelli comprata qui. Ma non posso non riconoscere il merito anche alla mia pasta madre che ogni giorno diventa sempre più forte e mi permette di sperimentare.

Io spero che la foto, anche se fatta in condizioni non ottimali ( la luce non era molto favorevole e in più andavo un po’ di fretta)  riesca a trasmettere anche a voi quello che questo pane mi comunica.

Quindi una lievitazione lunga, ma il procedimento non è complicato. Per un risultato come questo,con una buona alveolatura, con un sapore eccellente e con un profumo travolgente questo ed altro!

Il miele dona quel colore rustico, vivo, una morbidezza unica e soprattutto un sapore  straordinario.

pane al miele (1)

Ingredienti:
50 gr pasta madre rinfrescata la sera prima
455 gr farina (io ho usato metà grano duro e metà 0)
350 gr acqua temperatura ambiente
mezzo cucchiaino di sale
3 cucchiai di miele di acacia
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Procedimento:
Ho messo la farina setacciata in una ciotola, ho fatto la fontana al centro, dove ho sbriciolato la pasta madre e ho messo il miele.
Ho cominciato a versare l’acqua, impastando farina e lievito, poi ho incorporato altra acqua, il resto della farina e il sale.
Ho impastato per bene fino ad ottenere un panetto bello sodo e ho messo in forno. Ho lasciato lievitare per 12 ore.
Trascorso il tempo di riposo, ho ripreso l’impasto,ho spolverato per bene il piano di lavoro
e ho cominciato a fare le solite  pieghe (dall’alto prendo il lato della pasta, tiro delicatamente e porto al centro poi quello in basso,quello alla mia destra e quello alla sinistra).
Sposto di 90° (la pasta tirata avrà fatto un angolo in alto a destra) prendo questo angolo, tiro e porto al centro, faccio così fino a tutto il giro della pasta ed ottenendo una palla.
La prendo e la metto su un panno pulito e ben infarinato (la parte con le pieghe va in basso), spennello di olio, copro con il telo infarinato e faccio lievitare un’oretta.
Inforno quindi a 200 gradi con un pentolino di acqua per 45-50 minuti.

 Non ho potuto resistere: la marmellata di more sopra a una fetta di questo pane ha reso la mia colazione semplicemente unica!

pane al miele (2)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...