Turtixeddas de patata

La ricetta “Turtixeddas de patata – Tortini di patate” l’ho presa dal 15° volume de “La cucina sarda“, Dolci 2. Torte e Pani dolci, Cagliari, Unione Sarda, 2005, p. 58 (La biblioteca dell’identità de L’unione Sarda), che con le sue foto mi ha fatto venire un’acquolina a cui non sono riuscita proprio a resistere.

Credo che uno dei tratti caratteristici della cucina sarda è senza dubbio la semplicità e la genuinità dei piatti portati a tavola e le materie prime utilizzate.  Veri pilastri della pasticceria sarda sono le mandorle, il miele, i formaggi, la ricotta e naturalmente la sapa che si ottiene dalla lunga e lenta cottura del mosto d’ uva, usatissima nella preparazione dei dolci tradizionali. Ma l’elenco è lungo troviamo anche gli agrumi, la menta e la frutta secca.

Basta l’assaggio di questo tortino a riportarci indietro di secoli, in una cultura legata alla terra, alla sua natura e i tesori che produce. È straordinario vedere come da questi pochi ingredienti possano venir realizzati piatti                                                                                                                                    che fino a oggi vengono tramandati con costanza e spirito tradizionale

 tortini patata sardi (2)

Ingredienti:
800 g di patate
60 g di burro
2,5 dl di latte
200 g di zucchero
3 uova
1o0 g di farina bianca
1 limone
2 cucchiai zucchero a velo

Procedimento:
Lessate le patate in abbondante acqua, quindi pelatele mentre sono ancora calde e passatele nello schiacciapatate.
Mettete in una casseruola le patate insieme con 60 g di burro e il latte, quindi, a fuoco dolce, fate assorbire completamente il liquido fino a formare un composto  morbido simile ad un pure.
A questo punto incorporate lo zucchero e, continuando a mescolare, fatelo sciogliere completamente.
Spegnete il fuoco e unite, uno alla volta, i tuorli.
Quando questi saranno perfettamente incorporati, aggiungete 100 g di farina setacciata e, per ultimi, gli albumi montati a neve ben ferma.
Profumate con la scorza grattugiata del limone e versate il composto in una teglia tonda, di 22 cm di diametro, o in stampini per tortini, precedentemente imburrati e infarinati.
Cuocete nel forno già caldo a 180° C per 25-30 minuti, quindi, spegnete, lasciate intiepidire e sfornate.
Servitela sia tiepida che completamente fredda spolverizzando di zucchero al velo.

P.S: Potete aggiungere all’impasto qualche cucchiaino di mandorle tritate. Vino consigliato: Cannonau Passito

tortini patata sardi (4)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...