La mia prima pizzaEva

il

Ed eccoci come ogni settimana che si rispetti al venerdì.

Un giorno come l’altro per molti, un giorno di festa per altri, un giorno in cui molti lavoratori  tirano un soffio di sollievo pensando alla settimana trascorsa, un giorno in cui…

Per me il venerdì è giorno di pizza, certo non ogni sacro santo venerdì, ma quando in casa ne abbiamo voglia, si sente.

La pizza ormai è un’abitudine che è entrata a far parte nelle nostre case settimanalmente senza problemi c’è chi la fa in casa, chi la compra e chi la ordina.

Una cena tra amici decisa all’ultimo minuto? Ordinate la pizza.

Una cena programmata? Fate la pizza.

Non vi va di preparare la pizza? Almeno fate lo sforzo di andarla a comprare!

Da quando ho il mio lievito Gaspare, la pizza me la preparo da sola e oggi una versione semplice, morbida e  delicata: con zucchine e mozzarella!

Dimenticavo; vi starete chiedendo perché pizzaEva, si a parte perchè questa pizza è una tentazione unica e direi, in questo caso: “lasciamoci tentare!” la vera ragione è che…la creatrice si chiama Eva!

Da molto tempo che questa ricetta impazza nel gruppo di Facebook “La Pasta Madre” e così mi sono detta che il prossimo venerdì di pizza sarebbe stato dedicato alla pizzaEva.

Un metodo semplice, spiegato benissimo e un risultato strepitoso.

Vi rimando al suo blog così che potete vedere da voi la meravigliosa pizzaEva, inoltre lì ci sono diverse foto per seguire passo passo il procedimento.

pizza eva 1 (7)

Ingredienti:

50 g di Pasta madre rinfrescata
350 g di Farina 0
150 g di Manitoba
350 g di Acqua
1 cucchiaino di miele
2 cucchiai di Olio EVO
1 cucchiaio di sale

Procedimento:
Impastate le farine, il lievito a pezzetti, il miele, l’acqua, e lavorate fino a che l’impasto non diventa liscio ed omogeneo (circa 10 minuti).
Aggiungete il sale e l’olio.
Lasciate riposare per circa mezz’ora nella ciotola coprendo con un canovaccio.
Trascorso questo tempo prendete l’impasto e fate due giri di pieghe.
Riponetelo nella ciotola coperta da pellicola e conservate in frigo per 24 ore, anche se diminuite il tempo di qualche ora non succede nulla.
Il giorno dopo togliete la ciotola dal frigo e lasciate a temperatura ambiente per circa due ore.
Ungete una teglia con dell’ olio, ribaltate sopra l’impasto lievitato e con le mani, leggermente unte, stendetelo delicatamente.
Coprite con un canovaccio asciutto e lasciate riposare ancora una o due ore.
Accendete il forno a 250°C e mentre la temperatura sale farcite la pizza a piacere. Ricordatevi solo che la mozzarella va messa successivamente.
A temperatura raggiunta, infornate per cinque minuti nel ripiano più basso, e trascorso questo tempo, aprite il forno e  aggiungete la mozzarella e portate la teglia nel ripiano di mezzo, fino a doratura.
Dipende dal vostro forno, nel mio caso ci sono voluti 10 minuti circa.

pizza eva 1 (9)

 

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. sempreva ha detto:

    Bellissima la tua pizzaEva! Brava… complimenti per l’abbinamento delicatissimo… ^_^

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Grazie! Infatti uno dei complimenti che ho ricevuto maggiormente è stato proprio riguardo al condimento di zucchine e mozzarella:delicato,morbido e filante.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...