Il Diabete e l’aglio

Come vi avevo accennato qui ieri in questi 5 mercoledì di luglio affronterò 5 malattie,disturbi più frequenti e i rispettivi   rimedi naturali analizzando in primis l’azione benefica dell’aglio.

Una delle malattie più diffuse nel mondo occidentale è il diabete per questo oggi voglio affrontare questo tema proponendovi dei rimedi naturali

Il diabete può essere di tipo 1 ( insulino-dipendente) quando il pancreas non produce insulina o non ne produce abbastanza. La malattia colpisce prevalentemente i giovani e alcuni dei sintomi sono la sete intensa e il frequente bisogno di urinare.

Il diabete di tipo 2, di solito non colpisce prima dei quarant’anni, in alcuni casi può assomigliare al diabete di tipo I ma deriva dall’incapacità dell’organismo stesso di utilizzare l’insulina.

Diabete 1 e 2, diversi nelle origini ma simili nei sintomi e nella risoluzione: il primo trova le sue origini nel pancreas, nell’insulina e nel sangue. Il secondo trova le sue origini nel fegato.

L’insulina è un omone che consente al glucosio l’ ingresso nelle cellule  così da essere utilizzato sotto forma di energia. Ma poiché questo meccanismo è alterato il glucosio si accumula nel circolo sanguigno.

Complicanze a lungo termine del diabete del II tipo sono simili a quelle di tipo I, ma per di più implicano un’alta incidenza di malattie cardiache, ipertensione ed ictus. Quindi, soprattutto con l’avanzare dell’età, vale la pena di avere un medico che monitori i livelli di zucchero nel sangue costantemente.

Alimentazione e cure naturali:

Naturalmente i diabetici devono seguire una dieta ferrea, a basso indice glicemico. Preferendo prodotti integrali, cereali e fibre.

Da evitare inoltre sono i grassi saturi contenuti nei latticini, nel burro, nella carne e nelle uova.

Si consiglia invece di consumare aglio, cipolle, porri, scalogno, tuberi e agrumi.

Di mattina iniziate la giornata con una buona spremuta di agrumi. Oppure con una bella fetta di melone o anguria.

Spazio anche ai centrifugati di verdure con sedano, finocchio e rapa.

L’aglio entra in gioco, accompagnato da cipolle e limone, nelle insalate.

Per i diabetici è particolarmente consigliata la minestra di aglio tenero:

Pulite 15 teste d’aglio tenero, tritatele insieme a 2 carote, prezzemolo e sedano. Cuocete il trito in 3 litri di acqua, unitevi una patata tagliata a fettine sottili.

Il metodo migliore per mantenere un peso forma sano, oltre a seguire un regime alimentare opportuno, è anche un programma di esercizio fisico regolare. In questo modo, pianificando sia il nostro regime alimentare che l’attività fisica vedremo che ne avremmo solo dei vantaggi per la nostra salute fisica e mentale.

Le combinazioni che sviluppano maggiormente le virtù medicinali e terapeutiche dell’aglio sono quelle con verdure cotte e insalate crude.

Avranno un effetto anche migliore se verranno condite con succo di limone.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...