Terzo giorno a Berlino: Spandau

Oggi abbiamo dedicato una giornata intera a questo distretto che si trova alla confluenza della Sprea nell’Havel.

La “Zitadelle” (Cittadella) è uno dei migliori esempi di architettura militare italiana in Germania: fu commissionata da Guglielmo II a Francesco Chiaramella da Gandino.

La Cittadella ha pianta quadrata, è cinta da grandiosi bastioni stellari (ringrazio la mia professoressa di arte per aver tanto insistito a farmelo imparare!).

Spandau è un quartiere molto tranquillo e rilassante; le case sono tutte basse e colorate, le strade larghe e sempre piene di turisti che passeggiano tranquilli. Vi sono spesso piccoli banchi di frutta e verdura. Per l’ora di pranzo abbiamo mangiato da Nordsee (Mare del nord).nord see berlinun bel filetto di pesce, le famose Kartoffeln e una cremina molto buona con yogurt e cipolla.

Siamo rimaste un po’ a goderci l’atmosfera di Spandau, e alla fine, tra un negozietto e l’altro, qualche acquisto ci è scappato.

Verso le quattro abbiamo ripreso la S-Bahn per tornare a casa a preparare la cena (no, non siamo entrate nell’ottica tedesca della cena alle 18, ma abbiamo avuto un ospite e quindi ci siamo avvantaggiate il lavoro!).

Più si gira per Berlino e i suoi dintorni, senza tante previsioni, e più ci si rende conto che è una città molto varia, con un continuo contrasto architettonico, in continua elaborazione, molto vitale e sempre più multietnica.

Per oggi è tutto a domani.

Vi saluta anche Gaspare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...