Quale sarà il futuro della tigre?

Oggi niente scherzi e niente ricetta. Sono seria.

Non vi era modo più triste di incominciare la giornata se non ricevere una lettera dal WWF, una di quelle lettere che mi lasciano l’amaro in bocca. Che mi serrano lo stomaco e mi fanno passare la voglia di fare tutto se non pensare a loro.  Alle tigri. Io non voglio vivere in un mondo dove i diritti, i bisogni della Terra non vengono tutelati, ma calpestati per gli interessi di persone senza scrupoli.

Meno male che c’è chi si batte, anche se nel piccolo, per fronteggiare questa mancanza di razionalità. Perché distruggere chi ci ha dato la vita, perché continuare a vendere pellicce o favorire questo mercato.

Tx2 è un progetto globale che ha l’obiettivo di raddoppiare il numero delle tigri entro il 2022.

tx2_my_logo

Il WWF si batterà per far arrestare i bracconieri, reintrodurre le tigri in aree da cui sono scomparse, aumentare le aree protette, aiutare le comunità locali a difendere le proprie tigri e individuare sistemi innovativi per facilitare la convivenza tra uomini e tigri.

Le tigri non sono al sicuro neanche nelle riserve protette, perciò in Nepal occorre ridurre il bracconaggio all’interno della Suklaphanta Wildlife Reserve, equipaggiando le pattuglie antibracconaggio.

Il 2010 è stato l’Anno della Tigre e non vogliamo che sia l’ultimo anno.

Voglio poter raccontare ai miei figli che un giorno vedranno delle tigri, non voglio limitarmi a fargliele conoscere attraverso libri e dirgli quella verità che mi porterebbe indietro negli anni quando ero una semplice ragazza che si metteva dietro al computer a scrivere e cercare di sensibilizzare gli animi della gente. Voglio davvero fare qualcosa, mi sembra tutto così stupido, come va il mondo è stupido.

Industrie, commerci, petrolio tutto gira intorno a interessi e piano piano stiamo perdendo l’umanità, quel rapporto uomo-natura.

Mi sono sempre sentita la Jane di Tarzan o la Pocahontas della situazione, ma un pesce fuor d’acqua in questo paese in cui la marca delle scarpe e il cellulare nuovo contano di più.

Io voglio un mondo dove l’uomo possa vivere in armonia con l’unica e vera regina: la natura.

Se all’inizio del secolo scorso vivevano ancora in libertà più di 100.000 tigri, ora ne rimangono 3.200. Di chi è la colpa?!

Le maggiori minacce per questi splendidi felini sono:

  • conflitto uomo-tigre
  • bracconaggio
  • commercio illegale di pelli, oggetti e medicinali realizzati utilizzando parti di tigre
  • perdita del loro habitat naturale per reti stradali e coltivazioni intensive.

Il commercio illegale di tigri è un giro d’affari che vale milioni di dollari.

Il WWF ha ottenuto risultati importanti negli anni passati:

  • Tutti i paesi in cui ora vivono le tigri: Bangladesh, Bhutan; Cambogia; Cina, India; Indonesia; Laos, Malesia, Myanmar, Nepal, Russia, Tailandia, Vietnam hanno aderito alla campagna impegnandosi a difendere le tigri.
  • Le aree protette in India sono passate da 39 a 42.

Ogni giorno il WWf si impegna a:

  • sequestrare trappole ed esche avvelenate
  • a denunciare i bracconieri
  • a fornire equipaggiamento a centinaia di guardie antibracconaggio.

Ho una passione per le tigri e ho sempre guardato questi felini con grande ammirazione. Eppure ogni giorno vedo che la vita delle tigri sta scivolando via, e io resto inerme, senza forza: cosa posso fare?

È così che le tigri scompaiono giorno dopo giorno. Anche per colpa nostra che non possiamo fare niente se non lasciarci nelle mani di esperti, sperando solo che facciano il loro dovere. E io mi ci lancio se è quello che devo fare per salvarle.

Sono rimaste solo 3.200 tigri in natura, oltre il 97% in meno rispetto alla fine del secolo scorso. Non possiamo più aspettare, dobbiamo agire subito per invertire questa terribile rotta verso l’estinzione!

Il WWF ha lanciato una grande sfida: raddoppiare il numero di tigri entro il 2022. Le loro strategie di tutela e conservazione della specie tendono sia a misure di emergenza per salvare le tigri in pericolo, sia ad azioni a lungo termine per assicurare loro un futuro. Ma hanno bisogno del nostro aiuto! Siamo ora davanti ad un bivio: estinzione o salvezza.

Io scelgo la salvezza per me, per loro e per il bene della biodiversità.

Forza, non esitate a saperne di più sul sito del WWF, eccolo.

Grazie per quello che il WWF cerca di fare ogni giorno.

Grazie a Fulco ed Isabella Pratesi per avermi messo a conoscenza di questa situazione.

tigre-giungla-tiger-jungle-1024x768

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...