Vegan burger di fave e zucca

La mia camera procede per il meglio, ma sfortunatamente non posso ancora prenderne possesso e sistemarla come vorrei: sì, per il momento sto ancora nel mio borgo natio, leopardianamente parlando.

Cos’è che mi impedisce di varcare la soglia?

È che ho avuto la geniale idea di estendere i lavori al soggiorno e all’ingresso e, dato che la mia nuova camera si trova agli antipodi dell’attuale mia cameretta, dovrei passare queste due stanze allo stato attuale letteralmente invalicabili!

E, visto che non posso andare nella nuova cameretta, nel soggiorno o nell’ingresso, passo le mie giornate in cucina!

Questa mattina mi è venuta voglia di preparare dei  vegan burger utilizzando delle fave secche che avevo messo a bagno la sera prima, la zucca e tante spezie.

L’idea è nata ripensando a dei felafel di fave che avevo mangiato a Berlino l’inverno scorso. Così ho preso i miei barattolini di spezie, il frullatore ed eccole qui in tutto il loro splendore!

Come esperimento è andato benissimo. Questa volta ho cotto i burger al forno; naturalmente, la prossima volta devo provare a friggerli!

veganburgherfavezucca (2)

Ingredienti per 4 persone:

1 cipolla
1 spicchio di aglio
100gr di zucca
olio d’oliva q.b
250gr di fave secche
1 cucchiaio colmo di farina di soia
un ciuffo di prezzemolo o coriandolo
1 cucchiaino di spezie in polvere (cumino, pepe, cannella, peperoncino)

Procedimento:

Lasciate in ammollo le fave per almeno dodici ore. Scolatele, asciugatele e frullatele fino a quando otterrete un composto granuloso.

Aggiungete le spezie, l’aglio, la cipolla, la zucca, il prezzemolo e la farina. Frullate ancora il tutto: la pasta deve risultare morbida. Infine, lasciate riposare per un’ora.

Procedete formando delle polpette piatte.

In un piatto preparate un mix di pangrattato, semi di sesamo e di papavero e passate ogni polpetta.

Fritte: Friggetele in abbondante olio bollente.

Al forno: posizionatele sulla carta da forno, Passate un filo d’olio su ciascun burgher e infornate per circa mezz’ora.

Annunci

29 Comments Add yours

  1. Ilaria ha detto:

    Ciao Astrid, ma lo sai che io non ho mai mangiato le fave?!? Eh lo so, è strano, però davvero non so proprio che gusto possano avere! I lavori di ristrutturazione richiedono sempre molto tempo, ma vedrai che una volta terminati avrai una camera strepitosa e ne sarà valsa la pena aspettare! Un abbraccio 🙂

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ilaria devi assolutamente provarle le fave secche. Questi legumi hanno un alto potere nutritivo sono ricchi in proteine, fibre e vitamine. E poi si prestano benissimo in molte ricette. Hanno un sapore particolare, non forte e quindi è facile legarle con altri ingredienti. A presto!

      Mi piace

  2. xcesca ha detto:

    Mamma che bontà!
    Ci credo che ti ricordano i falafel e forse è proprio per questo che mi fanno proprio tanta gola!
    Tutti i traslochi, lontani o vicini subiscono sempre dei ritardi, forza che ce la farai!! 😉

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao Franci ti ringrazio del supporto morale, questi traslochi da un apartamento all’altro mi mettono un certo languorino: casa nuova e chili di troppo. Mica male come titolo del mio primo libro!!

      Mi piace

      1. xcesca ha detto:

        😀
        ma è normale avere più fame! pensa a quante calorie bruci nel trasloco! 😉
        Tra uno o due mesi ti saprò dire come me la cavo tra bilancia e scatoloni!!

        Mi piace

  3. Ciao Astrid, questi burger sono bellissimi! Anche io li preparo spesso, ma con i ceci e anche io li cuocio in forno. Sinceramente ho paura di friggerli, perchè ho paura che si spappolino completamente nell’olio! Hai mai provato tu?
    A presto!

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      No, non ho mai provato a friggerli. Ora che ci penso sarebbe un po’ un controsenso però ho in mente di preparare un impasto con patate e ceci, forse essendo più compatto dovrebbe reggere! Che ne pensi?

      Mi piace

  4. Terry ha detto:

    Tieni duro e vedrai dopo che soddisfazioni la casa nuova!
    Buoni sti burger… Un po’ dei falafel con zucca… In egitto i falafel li fanno con le fave secche! 🙂
    Mi ispirano un sacco!

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Terry davvero? Io non sono mai andata in Egitto, gli unici falafel li ho mangiati a Berlino!!

      Mi piace

  5. CescaQB ha detto:

    Questo elemento mi piace…eccome se mi piace 😀

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ahaaha “questo elemento mi piace”!! ahah grazie lo accetto come complimento!

      Mi piace

  6. questa ricetta me la segno subito. ma subito subito eh!

    Mi piace

  7. Astrid ha detto:

    Ahahah anche te hai il famoso taccuino delle ricette da ricordare?! A presto!

    Mi piace

  8. pepe ha detto:

    Questa ricetta mi gusta!

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao Pepe! Queste sono state le prime polpette vegan, la mia intenzione è quella di provarne di diversi tipi esempio? Ceci e patate, zucca e ceci ecc…. Te hai qualche ricettina del genere?

      Mi piace

      1. pepe ha detto:

        In generale non sono per le polpette. Non le cucino mai! Quindi sarò io a prendere spunto da te. Hihi

        Mi piace

      2. Astrid ha detto:

        Come una paperetta come te così pimpante non adora le polpette? A me mettono così allegria, vorrei specializzarmi in polpettologia se si potesse!

        Mi piace

      3. pepe ha detto:

        A Milano vi è un posto (non ci sono mai stata) che fa polpette di ogni tipo. Tu scegli gli ingredienti e loro ti fanno le polpette.
        Non so e che la polpetta mi fa paura. Ecco.

        Mi piace

      4. Astrid ha detto:

        Io pure provo un certo timore a fare le polpette perchè ho sempre paura a non ottenere la consistenza giusta.
        Le polpette sono piene di insidie ma quando vengono altro che manifesti: andrei in giro per il quartiere con il camioncino come in America si fa con i gelati!

        Mi piace

      5. pepe ha detto:

        Vieni a Milano e facciamo le polpette insieme. Così è deciso. L’udienza è tolta! ^__^

        Mi piace

      6. Astrid ha detto:

        Perfetto con l’occasione vengo a salutare i parenti! Viva le polpette!

        Mi piace

      7. pepe ha detto:

        Guarda che non scherzo! Oltre che casa, ho un terrazzo da finire. E con l’occasione farà il primo “Ducky days” già l’ho deciso. Distruggeremo casa cucinando e lanciandoci polpette, dolcetti alla cannella e poi cambierò casa! Ma chissene. No davvero .. io e te nel nome della polpetta!

        Mi piace

      8. Astrid ha detto:

        Allora è meraviglioso! Basta che me lo fai sapere un po’ prima e mi organizzo per salire! Baci Quack Quack!

        Mi piace

      9. Astrid ha detto:

        Interessante un motivo in più per fare un salto a Milano!

        Mi piace

  9. thegoodlife42 ha detto:

    Wow! sembrano ottimi, li proviamo 🙂

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Grazie fammi sapere come è andata e soprattutto fate spazio a consigli e aggiustamenti!

      Mi piace

  10. tubekitchen ha detto:

    L’ha ribloggato su Video Ricette di Cucina e Arte Bianca.

    Mi piace

  11. labalenavolante ha detto:

    Ciao Astrid, conosco ora il tuo blog, ho già trovato parecchi spunti interessanti, come questo modo per proporre le fave ;-.)
    Ti seguirò,
    a presto!
    Lucy

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Grazie Lucy, il piacere è mio 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...