Risotto integrale con zucchine, funghi e salmone affumicato

il

Questa domenica mi riporta alla memoria gli anni passati. Più precisamente i giorni di festa delle vacanze di Natale in cui i nonni chiamavano verso mezzogiorno chiedendo a mamma, affannata tra una teglia di lasagna e la cottura dei tortellini, se dovevano portare qualcosa. La risposta era sempre quella “No, grazie è praticamente tutto pronto”.

Io intanto sabotavo la mozzarella da sotto il tavolo e, una volta “sgamata”, prendevo dispoticamente il telefono e tutta euforica pregavo i miei nonni di mettersi subito in macchina e venire da noi.

Ora che ci penso questo sarà il mio ultimo Natale da studentessa del liceo in cui potrò gustarmi appieno i giorni di vacanza (a proposito, mancano soltanto 37 giorni!).

Questo Natale voglio che sia diverso, migliore di quelli passati. Negli ultimi anni non mi ricordo di aver passato felici e spensierate vacanze natalizie.

Quest’anno avrei voluto passarlo a Berlino perché mi manca l’ordine, la calma delle strade, la gente, i mezzi di trasporto così efficienti, e soprattutto il mio angolo di paradiso: il mio appartamentino. Ho tanta voglia di levarmi le scarpe, rimanere in calzettoni e andare in giro per la casa camminando sul parquet.

Ma questo Natale è meglio che mi focalizzi sulle cose da fare qui a Roma, che sono parecchie – basti pensare ai lavori che ci stanno portando via molto tempo – e vorrei vedere i risultati il prima possibile. Voglio fare l’albero in orario, preparare dolci  e composizioni da regalare, regali fatti con il cuore, niente di convenzionale. Voglio passare il Natale con le mie amiche e concedermi una pausa, per pensare, per riflettere e ripartire al massimo.

Devo pensare anche alla tesina, per il momento mi sembra tutto così astratto e lontano ed è strano perchè l’anno scorso solo al pensiero che quest’anno avrei dovuto affrontare l’esame mi …”impanicavo”, ora ironicamente sono più calma. Probabilmente non me ne rendo conto o mi sono semplicemente rassegnata!

Facendomi trascinare da questi pensieri, senza rendermi conto, ho incominciato a cucinare e mi sono accorta che ne è uscito fuori un buonissimo risotto dal sapore autunnale. Un risotto semplice, molto saporito e leggero.

risotto integrale funghi zucchine salmone (1)

Ingredienti per 4 persone:
240g di riso integrale
una cipolla rossa
3 zucchine
80g funghi varietà Gallinacci
200gr di salmone Norvegese affumicato
Olio EVO q.b
1/2 bicchiere di vino bianco secco
finocchietto tritato e noce moscata

Procedimento:
Lavate ed asciugate le zucchine, eliminate le due estremità e tagliatele a cubetti.
Lavate i funghi e tagliateli in piccoli pezzi.
Affettate la cipolla e fatela imbiondire in un tegame con l’olio. Dunque unite il composto le zucchine e i funghi.
Intanto portate ad ebollizione abbondante acqua salata e cuocete il riso in base al tempo riportato sulla confezione.
Unite al composto di zucchine e funghi  il salmone tagliato in piccoli pezzi e continuate la cottura.
Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.
Una volta cotto il riso unitelo alla padella e insaporite con noce moscata e il finocchietto.

risotto integrale funghi zucchine salmone (11)

Annunci

16 commenti Aggiungi il tuo

  1. Daisy ha detto:

    Astrid dolcissima… Che post carico di speranze. Per tanti motivi: per Natale, per la tua Berlino (ma ci vivi?), per la tua tesina (mio lontanissimo ricordo!), per la tua casa in work in progress… ma quante belle speranze! è bello avere la mente occupata in cose positive. Purtroppo, come te, nemmeno io ricordo vacanze natalizie tranquille e serene, negli ultimi anni. Per qualche motivo c’è sempre stata un pò di apprensione. Per quest’anno, spero invece, siano serene per tutti e che tu possa terminare i lavori a casa, goderti le feste, passare il tempo con le amiche e, agli esami, ci penserai al nuovo quadrimestre (io facevo così) 😀 Bacioni e dolcissima domenica con questo fantastico Risotto, davvero molto originale e golosissimo. Amo funghi e zucchine. Bravissima!! :-*****

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Oh mi hai fatto sorridere soprattutto quando hai detto che alla tesina ci devo pensare dopo il quadrimestre! No non ci vivo perché il liceo l’ho incominciato qui a Roma e per andarci a vivere o quantomeno passare un periodo su vorrei prima fare un corso base di tedesco. Mi piacerebbe fare qualche esperienza all’estero ma prima si finisce il liceo! Un bacio ♥

      Mi piace

  2. Ilaria ha detto:

    Ciao Astrid, io vivo qui ma il mio cuore l’ho lasciato a Berlino! 🙂 Mi hai fatto ricordare i tempi della scuola, quando aspettavo con trepidante attesa il momento delle vacanze natalizie ed estive! Sembra passato un secolo da allora, sto diventando vecchia! Per quanto riguarda il risotto è strepitoso, un abbraccio! 🙂

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao Ilaria quando ho scritto di Berlino ti ho pensata perché inizialmente ci siamo conosciute proprio da questa passione che entrambe abbiamo per Berlino! Oggi sono un po’ in vena nostalgica!

      Mi piace

      1. Ilaria ha detto:

        Eh ti capisco, quando guardo le foto che ho in giro per casa viene tanta nostalgia anche a me…

        Mi piace

  3. Ehi bellissima ragazzina, ma che bel risotto e che belle foto hai fatto? Stai diventando non brava, di più! 🙂 Ti auguro di passare un bellissimo Natale, spensierato e sereno (sai che se lo vuoi davvero, lo sara?!?). Ma non è ancora un po’ presto per pensare a Natale ora che ci penso?!? Mamma che ansia…. 🙂
    Meglio pensare a Berlino, anche io l’adoro!
    Un bacione grande

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Si in effetti è un po presto ma ieri mattina varir cose mi hanno fatto ricordare i Natali di quando ero più piccola e aspettavo con ansia che arrivassero i nonni!

      Mi piace

  4. pepe ha detto:

    Quanti progetti. La fine del liceo é un bel passo. Io mio é stato un taglio netto da tutto e tutti. Penso che tu sia decisamente migliore e che saprai camminare accompagnata da persone vere.

    Molto sfiziosa la ricetta (e le foto guarda che sono belle! La luce artificiale aimeh é uno ostacolo ma si vede che hai stoffa!)

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Pina sai com’è mi piacerebbe tanto fare un corso di fotografia ma tra il tempo che scarseggia sempre e i soldi che non cascano dalle nuvole per ora faccio tutto “alla come viene”. Mettici che la mia casa è buia a priori, mettici che le giornate incominciano ad essere più grigie e corte eccolo lì che o luce artificiale o buio!

      Mi piace

      1. pepe ha detto:

        Il mio voleva essere un complimento! anche perché ti pare che posso darti consigli?! Le mie foto sono più brutte delle tue!! La luce artificiale é fastidiosissima! Ma avendo un bell’occhio fai delle foto che mi piacciono. Mi spiace se sono stata fraintesa.

        Mi piace

      2. Astrid ha detto:

        No no non sei stata fraintesa (cavolo quanto odio scrivere messaggi in questi casi non si capisce mai il tono!) mi sono espressa male io:il mio era un tono ironico e afflitto riguardo dal tempo e alla luce della mia casa! ^_^

        Mi piace

      3. pepe ha detto:

        =__= ahahhaha

        Guarda che prendo il matterello! Si ti capisco! Ed io sono permalosa , hihihi.

        Per il corso di fotografia cerca quello della National Geographic a cd. Facile, economico e pratico! Poi c’è un blog (non ricordo il link ma se lo vuoi te lo recupero) che ti spiega come fotografare il cibo. É di un fotografo di libro e riviste di cucina.
        Io sono peggio di te. Come vedi ho le fonti e non mi applico!

        Mi piace

      4. Astrid ha detto:

        Ahah giusto dimenticavo che le paperelle sono permalose di natura! Mai mettersi contro di voi! Si grazie se mi recuperi il link sarei molto contenta e non ci avevo mai pensato al corso della National G. L’importante è chiarirsi 🙂 ora filo a fare i compiti!

        Mi piace

  5. Giusy ha detto:

    Ciao Astrid,
    ho ricevuto un premio. Adesso passo la nomination a te e spero che accetterai questo premio da parte mia.
    Leggi il post
    http://sweetsweethouse.wordpress.com/2013/11/20/le-mie-nominations-per-super-sweet-blog-award-e-liebster-award/
    con tutte le istruzioni
    Ciao e a presto
    Giusy

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao grazie Giusy mi fa molto piacere vedere che mi hai pensato!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...