Peperoni e Zucca accoppiata perfetta

Quando ero piccola le mie amiche entravano in crisi quando dovevano assegnarmi un soprannome o un diminutivo.

Ilaria diventa “Ila”, Caterina “Cate”…ma Astrid?!

Ora continuo a mettere in crisi non solo le mie amiche per un soprannome ma anche gli sconosciuti proprio per il mio nome!

Un esempio? Quando andiamo a ballare, e si sa che la musica regna sovrana in queste occasioni, alla fine della serata le mie amiche si divertono a fare il “toto-nome” chiedendomi quali e quanti nomi ho collezionato nella serata!

Ho fatto ormai il callo ad Ester, ma già ad Ingrid potrei storcere il naso, per non parlare di quando il mio nome viene storpiato per esempio in Astria…

Quando viene cambiato del tutto proprio non ci siamo!

Sconosciuto: Come ti chiami?

Io: Astrid

Sconosciuto: Comeee?

Io: ASTRID!

Sconosciuto: Balliamo ASIA?

Io:….mm

Per fortuna che ci sono le amiche che ti risollevano il morale o almeno ci provano:

Amica: Guarda il lato positivo!

Io: Quale?

Amica: Ogni sera un nome diverso…una personalità diversa…

Io:Sì, magari anche una parrucca?!

Amica: Esatto, Astrid! Sarai ricordata come la ragazza dal nome misterioso!

Io:…mm

Però sono riuscita finalmente ad ottenere dei soprannomi che mi piacciono tanto e oggi voglio condividerli con voi!

Il mio primo soprannome è stato Noce o Gheriglio di noce dato che adoro le noci per la forma, il sapore e per le loro proprietà. Poi ci siamo evolute e le mie amiche teneramente mi hanno chiamato Astriduccia e devo dire che questo nomignolo è così dolce e lo adoro! Sono in pochi a chiamarmi così, li posso contare sulla punta delle dita: 1..2..3..4!

E ieri un mio amico in un messaggio mi ha scritto “Ciao piccola alchimista!” Beh, ragazzi mi è piaciuto!

E devo dire che ci ha pure azzeccato.

No, non vado in giro con vesti medievali.

Non ho neppure una barba e suvvia non sono anziana!

In mente ho più la figura di una ragazza che si diverte a combinare elementi (in questo caso ingredienti) tra di loro per vedere quali sapori, quale consistenza e colori ne escono fuori: insomma un art attack commestibile, anzi uno… slurp attack!

E oggi a pranzo è successo proprio questo: un po’ di zucca, due peperoni, tante spezie che mi stuzzicavano l’appetito. Ecco qui il risultato!

pastasalsapeperonizucca (12)

Ingredienti per 4 persone:
350g di pasta corta
mezzo peperone verde
mezzo peperone giallo
mezzo peperone rosso
4 filetti di acciughe
5 cucchiai di olio
1 cucchiaino di capperi
1 spicchio di aglio
1 peperoncino fresco
sale e prezzemolo q.b

Procedimento:

Lavate e asciugate i peperoni, poneteli su di una teglia e infornateli in forno già caldo a 250 ° per circa 25 minuti rigirandoli di tanto in tanto fino a che tutta la pelle non si abbrustolisca.
Estraete i peperoni dal forno e introduceteli in un sacchetto di plastica chiuso,finchè non saranno tiepidi, così sarà più facile spellarli. Apriteli in due e togliete i semi e i filamenti interni.Ponete la polpa di peperone pulita dentro alla tazza di un mixer, aggiungete tutti gli altri ingredienti quindi azionate le lame del mixer e frullate il tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
Prendete la pasta lessata in acqua bollente salata, raffreddatela sotto l’acqua fredda,scolatela e  conditela con la salsa di peperoni.

pastasalsapeperonizucca (22)

 

Annunci

16 Comments Add yours

  1. Ilaria ha detto:

    A me il tuo nome piace molto, l’ho sentito per la prima volta tempo fa in un film e mi ha subito colpito! Per quanto riguarda la ricetta (che stavo aspettando!) direi che hai ottenuto un risultato fantastico! Belli i colori ed il mix di sapori, bravissima! Baci cara, buon weekend! 🙂

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Grazie Ilaria. Da piccola il mio nome non mi piaceva per niente ora non lo cambierei per nulla al mondo!

      Mi piace

  2. cookinlove83 ha detto:

    Di solito si associa un nome alle persone che già conosciamo che lo portano. Conosco già una Astrid, collega e amica, e trovo che il suo nome sia dolcissimo quanto lei! A me il tuo nome piace! 🙂
    E te lo dice una il cui nome viene periodicamente storpiato in Ilaria o addirittura Ilania (???), per non parlare di quante volte mi viene chiesto con quale “i” scriverlo!
    Buon weekend!
    Ilenia

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao IRINA….scherzo eh!! Ilenia allora sai quanto me cosa vuol dire!! Ma allora il nome Astrid è una garanzia: dovrebbero mandarlo come slogan per i futuri genitori che vogliono figli dolci!

      Mi piace

      1. cookinlove83 ha detto:

        Hai ragione! Aggiungiamo alla lista anche Irina, che mi ero dimenticata! 🙂
        Buona serata dolcissima Astrid!

        Mi piace

  3. adoro i peperoni ma purtroppo non li digerisco proprio! ma quanto mi piacciono… e con la zucca che amo alla follia poi!!! bellissima idea!!!

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Buongiorno Elena. È un peccato che a molte persone i peperoni rimangono pesanti, a te anche senza pelle? Per esempio quando li mangio crudi nelle insalate li riesco a digerire meglio che cotti con la pelle! Poi dipende pure dai condimenti. Devo dire che questa pasta l’ho digerita facilmente =)

      Mi piace

      1. buongiorno cara! sì, in tutti i modi possibili e immaginabili li ho provati ma niente! ed è un vero peccato perchè ne vado davvero matta!

        Mi piace

      2. Astrid ha detto:

        Capisco cosa provi non potrei mai rinunciare al sapore dei peperoni soprattutto quelli rossi!!

        Mi piace

  4. Viaggiando con Bea ha detto:

    Bellissimi accostamenti all’insegna dell’arancione, non mi resta altro che provare il sapore. Bacio Bea 🙂

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao Bea mi fa tanto piacere che hai apprezzato i colori. Anche io me ne sono innamorata! Fammi sapere!

      Mi piace

  5. Michele ha detto:

    beh è il nome della Lindgren, ricordo l libro su Emil, fantastico, una delle più belle letture da ragazzo 🙂

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Ciao Michele grazie di seguirmi! Hai azzeccato: sono cresciuta con la Lindgren!

      Mi piace

      1. Michele ha detto:

        Eh belle storie 🙂

        Mi piace

  6. tubekitchen ha detto:

    L’ha ribloggato su Video Ricette di Cucina e Arte Bianca.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...