Siete tutti invitati al mio Zucca-Party!

Penso che per prima cosa
tu abbia bisogno di una zucca.

La fata a  Cenerentola, nella fiaba di Charles Perrault.

Sì, io penso che la zucca sia magica.

Non può essere un ortaggio come gli altri.

Per i suoi semi fin dall’antichità è stata considerata, in tutto il mondo, simbolo di resurrezione dei morti, come semi sempre pronti a germinare.

La sua polpa è dolce, ma non mette a repentaglio la linea, anzi è una potente alleata contro il diabete.

Non siete ancora del tutto convinti dell’alone magico che aleggia intorno alla zucca?

Avete mai pensato all’etimologia del suo nome nella lingua italiana? Forse deriva dalla parola latina cocutia, che significa “testa” da cui “cocuzza”,”cozucca” e infine “zucca”. Ma da dove arrivano le zucche?

Di certo i popoli antichi – Egizi, Romani, Greci e Arabi – conoscevano vari tipi di zucca che con molta probabilità avevano importato dall’Asia meridionale.

A Roma il cuoco Apicio era un esperto nella preparazione della zucca, come possiamo vedere dalle tante ricette nel suo De re coquinaria.

La zucca appartiene alla famiglia delle Curcubitacee, una grande famiglia di cui fanno parte 90 generi e 900 specie!

Quelle che usiamo generalmente in cucina appartengono alla specie Cucurbita maxima, come la “Marina di Chioggia” (tondeggiante e schiacciata ai poli, farinosa e dolce), la “Americana Tonda” e alla specie Cucurbita Moschata , come la “Lunga di Napoli” (a polpa gialla, tenera e molto dolce).

Le sue virtù: la sua polpa dolce ma povera di zuccheri è ricca d’acqua e favorisce quindi la depurazione dell’organismo; inoltre è particolarmente ricca di antiossidanti, di vitamine, di minerali (quali potassio, fosforo, calcio e magnesio). Grazie al suo scarso valore calorico – soltanto 15 calorie ogni 100 grammi -, il buon contenuto di fibre e l’alto potere saziante, è l’ideale per chi segua una dieta dimagrante. È chiaro che fritta, o con burro e parmigiano è ancora più deliziosa ma, ve lo devo dire, è un po’ meno “light”! La zucca è un valido “presidio medico”: è in grado di tenere sotto controllo l’ansia e ridurre lo stress grazie alla presenza di alcuni amminoacidi.

In cucina: dall’antipasto al dessert, senza escludere pane, torte salate e bevande, la zucca vuole essere la protagonista! La zucca si muta in crema, gratin, gelato, frappè, confettura, budino. Può essere cotta al forno, in padella, al vapore, in pentola a pressione o fritta.

Dai! Ora non potete dirmi che non sia magica!

Ecco un menu veramente …zuccoso!

Antipasto: Farinata di zucca
PrimoRisotto integrale con zucca e provola affumicata
SecondoFrittata al forno con zucca e rosmarino 
Contorno:  Medaglioni di zucca e polenta su fonduta
Dolce: Sfogliatine alla zucca e papavero

Informazioni tratte da Zucca : 50 ricette facili, a cura di Academia Barilla ; fotografie di Alberto Rossi ; chef Luca Zanga ; testi Mariagrazia Villa, Novara : White Star, 2013 (ISBN 9788854022713).

IMG_1909

Questo libro a cura dell’Academia Barilla mi ha subito colpito per i seguenti motivi:

  • Per il tema: la zucca!
  • Per il formato: compatto e a forma di zucca!
  • Per le ricette facili e invitanti
Annunci

9 Comments Add yours

  1. Astriduccia abbiamo una passione comune, la zucca!
    Per me non può esserci filiera più corta che l’orto del babbo, che quest’anno ho aiutato a piantare le mie amate Butternut ❤
    Che sia zuppa, crema dolce da schiaffare nel mio impasto brioche, un risotto o semplicemente una cubottata messa in forno io adoro adoro adoro questa cucurbitacea!
    Brava, e via alle zucchelimpiadi delle ricette 🙂
    Un abbraccio grande e buona serata
    Lou

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Oooo che bello voglio anche io l’orto! Certo se hai qualche ricetta sono curiosa di provarla ora che ci sono le zucche le voglio provare in tutti i modi!

      Mi piace

      1. Dai vedrò di applicarmi.
        Da un’amica una volta ho assaggiato un fenomenale risotto zucca e castagne…potrei azzardarmi a rifarlo con magari qualche aggiunta 🙂

        Mi piace

      2. Astrid ha detto:

        Wow zucca e castagne, urca che voglia!!

        Mi piace

      3. siiii, hai visto la ricetta del mio Fiore d’Autunno?
        Dentro ho messo crema di zucca e crema di castagne, una meraviglia!

        Mi piace

  2. tubekitchen ha detto:

    L’ha ribloggato su Video Ricette di Cucina e Arte Bianca.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...