Il mio brunch natalizio: lo Stollen

Simile al panettone lo stollen è il più tradizionale dei dolci natalizi tedeschi, specialità soprattutto di Dresda e Lipsia. Secondo lo scrittore Kramer, le prime ricette risalirebbero al 1329: già allora il vescovo di Naumburg riceveva gli stollen come omaggio di Natale e il privilegio passò ai principi di Dresda e Lipsia. Lo stollen, a forma di pane allungato, è ricco di uvetta e canditi, si conserva perfettamente per più di 10 giorni, e passato il giorno di Natale addolcisce le mattinate seguenti inzuppato nel caffè o latte!

La ricetta vuole che gli stollen vengano preparati con largo anticipo e fatti riposare fino al giorno stesso di Natale. Io vi devo confessare che non ho resistito: ho tagliato lo stollen il giorno stesso della cottura, poco dopo essere uscito dal forno! Sarà che amo i lievitati appena sfornati così profumati con la mollica fragrante, soffice e calda…

Appena sfornato si avvicina molto al panettone ma già il giorno dopo svela la sua vera identità: la mollica è fitta, la struttura è poco alveolata, compatta, friabile e il mix di profumi è indescrivibile!

In genere non amo il panettone sia perchè non sono un’amante dei canditi sia perchè lo trovo pesante e poco digeribile, ma grazie alla scoperta dello stollen posso dire anche io di aver passato questo Natale tra un peccato di gola e l’altro.

stollen (5)

Ingredienti:
350 g di farina
25 g di lievito di birra
130 g di burro a temperatura ambiente
80 g di zucchero
2 uova e un tuorlo
3/4 di  l di latte
80 g di uvetta
25 g di cedro candito
25 g di scorza di arancia candita
100 g di mandorle pelate e tritate
un pizzico di noce moscata
2 chiodi di garofano ridotti in polvere
la scorza di un limone grattugiata
zucchero vanigliato ( facoltativo)

Procedimento:

Fate sciogliere in una terrina il lievito di birra con una tazza di latte tiepido, aggiungendo poco per volta 100 g di farina.
Lasciate riposare questo composto in un luogo tiepido, coperto per circa 30 minuti. Lavorate intanto in una ciotola 90 g di burro con lo zucchero, aggiungete le uova e il tuorlo, la scorza di limone, un pizzico di sale e le spezie.
Quando il composto sarà gonfio e spumoso aggiungete la farina e il latte rimasti e il composto che avete messo a riposare. Lavorate bene sulla spianatoia fino ad ottenere un impasto piuttosto consistente e liscio. Strizzate e asciugate l’uvetta e aggiungetela all’impasto coni canditi ridotti in pezzi e le mandorle tritate, senza però lavorare troppo la pasta.
Lasciate lievitare l’impasto per un’ora, a temperatura ambiente. Impastate nuovamente e lasciate lievitare per mezz’ora. Imburrate e infarinate leggermente la placca.
Da all’impasto la forma di un filoncino, lasciatelo lievitare per venti minuti sulla placca e fatelo cuocere in forno già caldo per circa 40 minuti.
Intanto fate fondere a bagno maria a fuoco basso il burro rimasto. A cottura ultimata, spennellate il dolce con il burro fuso e infine cospargetelo con lo zucchero vanigliato.

Nota Bene: per la cottura degli stollen si richiede il forno ben caldo, ma l’aria non deve essere troppo secca: è quindi opportuno posizionare in forno un pentolino con poca acqua.

stollen (8)

Annunci

One Comment Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...