Brioches salate alle erbe aromatiche

Brioche,croissant,buns o cornetti… insomma non importa quale sia il nome che volete dargli, l’importante è che almeno una volta (…a settimana) dal vostro forno arrivino fragranti in tavola!

Ieri Gaspare aveva  bisogno di un bel rinfresco, dopo un paio di ore stava già in gran forma così mi sono decisa finalmente a preparare delle brioches salate seguendo la ricetta e il procedimento di Pat. Ho seguito tutto paro paro; il risultato? Fenomenale! 

La cosa che mi ha dato più soddisfazione, oltre al fatto di aver ottenuto un prodotto finito buonissimo, è di averlo aromatizzato con le erbe aromatiche del mio orto sul balcone: l’impasto si è colorato di vede e il profumo che ha sprigionato in cottura era paradisiaco! Quindi sbizzarritevi nell’usare le erbe aromatiche: chi più ne ha più ne metta! Io ho usato maggiorana, rosmarino, basilico, menta ed erba cipollina.

Sono felice di portare in tavola una ricetta che unisce due mie grandi passioni: i lievitati e le erbe aromatiche. Le passioni si nutrono di conoscenza, scoperte, curiosità, voglia di sapere e di migliorarsi mettendosi sempre in gioco. Secondo me per poter affermare di amare qualcosa che sia un cibo, un oggetto o anche solo un posto se ne dove conoscere la storia. Ringrazio quindi Pat per la ricetta e per tutto l’amore che mette nel suo blog.

brioches salate (4) Ingredienti:

un tuorlo d’uovo in 30 gr di acqua
100 g di Pasta Madre solida rinfrescata (idratazione 40-50%)
170 g di acqua
330 g di farina 0 bio
50 g di olio evo
5 g di zucchero di canna
10 g di sale
5 g di erbe aromatiche a piacere

Procedimento:

Preparate l’emulsione: sbattete il tuorlo d’uovo con l’acqua. In una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungetelo all’emulsione. Pulite le erbe, tritatele fini e inseritele nell’impasto. Iniziate ad incorporare la farina con lo zucchero e il sale, per ultimo l’olio. Impastate bene finché l’impasto sarà liscio, omogeneo e ben incordato. Lasciate riposare per almeno 30 minuti coperto. Riprendetelo e apritelo stirandolo delicatamente, per poi ripiegarlo come un foglio di carta. Lasciatelo riposare dopo aver formato una bella palla compatta. Mettetelo in una ciotola unta e coperta e lasciatelo quindi lievitare. Quando l’impasto sarà raddoppiato, ribaltatelo su un piano, allargatelo con le mani e aiutatevi con un mattarello e formate un cerchio (come se doveste fare una pizza). Ricavate 16 spicchi da circa 50 grammi ognuno, fateli riposare per 15 minuti e poi arrotolateli fino alla punta per ottenere le brioches. Potete anche fare dei buns in questo modo: allargateli leggermente, arrotolateli prima in una direzione e poi nell’altra e pirlate per ottenere la forma rotonda. Appoggiateli sulla placca coperta da carta da forno, lasciateli raddoppiare, nebulizzateli con un po’ di acqua e infornate. Infornate in forno preriscaldato a 170-175°, nella parte bassa del forno per 20-25 minuti circa. Toglierli dal forno e spruzzarli con un po’ di acqua così che si lucidano. Lasciarli raffreddare su una gratella. Una volta freddi potete imbottirli a piacimento.

brioches salate (6)

Annunci

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. lamaky ha detto:

    oggi tutti panini eh! io ho appena postato qualcosa di molto simile, con lo zafferano, e girando nei vari blog, stamattina, ce ne sono tanti! era il pane day e non lo sapevo?
    l’idea delle erbe aromatiche è da provare! buona giornata! claudia

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Grazie mille Claudia! Già ero particolarmente ispirata!! Si vede che la primavera risveglia la nostra voglia di impastare =)

      Mi piace

      1. lamaky ha detto:

        eh mi sa di si!

        Mi piace

  2. Valentina ha detto:

    Ciao Astrid, come stai? Da quanto tempo! 🙂 Queste brioches sono invitantissime, posso immaginare la bontà! Complimenti e un forte abbraccio. felice settimana 🙂 :**

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      Vale che bello sentirti, è davvero da tanto tempo, anzi troppo! Grazie, mi ha fatto tanto tanto piacere sentirti =)

      Mi piace

  3. ne posso rubare una o due? ti prego!!!!:D

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      ah ecco perché non le trovo più nella sacca del pane, eppure mi pareva che ne erano rimaste proprio un paio!! 🙂

      Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      🙂 dai sono da provare è una soddisfazione immensa sfornarle!

      Mi piace

      1. ci proveremo ma già so che i lievitati non sono il nostro forte. ma, come si dice, sbagliando si impara…

        Mi piace

      2. anzi, i lievitati ad eccezione della pizza (sennò mi revocano la cittadinanza partenopea)

        Mi piace

      3. Astrid ha detto:

        ahahah eh già su queste cose non ci si scherza!! dai allora la devo provare la tua pizza! 😉

        Mi piace

  4. Pepe ha detto:

    Uffa uffa. Io devo provare qualcosa che lieviti sul serio oltre i cupcakes! Mamma mi sta portando anche un’impastatrice… Queste sono fantastiche e sembrano anche abbastanza semplici. Ma quanto durano?! Perché noi siamo in due ed io ehm con la divisione delle dosi faccio casino! (Divido tutto per due ??)

    Mi piace

    1. Astrid ha detto:

      guarda secondo me puoi anche lasciare le dosi così primo perché si mantengono morbidi e fragranti per un bel po’ di giorni poi perché ti assicuro che appena sfornati ne farai fuori almeno tre o quattro solo per il gusto di mangiarli e tuo marito non sarà da meno e poi dai amici, vicini, colleghi o parenti non vi vorranno più parlare se vedono che li avete fatti e non avete pensato a loro!! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...