No-bake orange coconut cream tart {vegan, gluten-free, refined sugar-free}

Eccomi di nuovo qui, non mi sono scordata della promessa che vi avevo fatto nel precedente post!
IMG_1877
La crostata di cui vi parlerò oggi è vegana, crudista, senza zucchero raffinato e adatta per chi è intollerante al glutine!
L’unico ingrediente che vi servirà in abbondanza è il tempo: gli anacardi hanno bisogno di stare in ammollo in acqua fredda per ammorbidirsi: la  base necessita di almeno 4 ore in frigo per compattarsi e la crema al cocco non è da meno!
Nella sua ricetta, Alanna usa i limoni, io ho preferito dare alla mia crostata un sapore più delicato usando delle arance, ovviamente voi potete scegliere l’agrume che più preferite!
Questa crostata mi ha sbalordito per la sua estrema facilità. Di solito mi trovo a procrastinare diverse ricette (non avete anche voi delle ricette salvate tra i “preferiti”  che immancabilmente finiscono nei meandri del dimenticatoio?) ma con questa è stato diverso, ho sentito fin da subito che ci stava qualcosa di speciale in lei!
Gli ingredienti sono tutti facili da reperire nei negozi, io ho trovato tutto da NaturaSì.
Nel tradurre la ricetta originale mi sono confusa e invece di usare 320 ml di latte di cocco ne ho usati 160: ora capisco perché mi è venuto un topping un po’ più risicato rispetto a quello di Alanna, la prossima giuro che abbondo!
Ricordatevi di scegliere il latte di cocco full fat contenente all’incirca 80% di cocco e 20% di acqua.
IMG_1883
Ingredienti:
Base:

160 g mandorle a lamelle

40 g farina di cocco

un pizzico di sale

30 ml sciroppo d’acero

Crema:

230 g di anacardi tenuti a bagno in acqua fredda per una notte intera

2 cucchiai di semi di chia finemente tritati

145 ml di sciroppo d’acero

la scorzetta e il succo di 2 arance

1 cucchiaino di curcuma (opzionale, per il colore)

60 ml di acqua fredda

180 ml di olio di cocco extra vergine riscaldato e raffreddato

Topping:

320 ml latte di cocco tenuto in frigo per una notte intera

un cucchiaio di sciroppo d’acero

½ cucchiaino estratto di vaniglia

frutta per decorare

 Procedimento:
Base:

Frullate nel mixer le mandorle, la farina di cocco e il sale. Aggiungete lo sciroppo d’acero fino a  farlo amalgamare agli altri ingredienti. Aiutandovi con le dita pressate la base nello stampo e riponete in freezer.

Crema:

Scolate e asciugate gli anacardi. Versateli nel mixer con i semi di chia, lo sciroppo d’acero, le scorzette dell’arancia e il succo, la curcuma e un pizzico di sale. Miscelate a velocità bassa, gradualmente aumentatela e aggiungete pian piano l’acqua. Miscelate ad alta velocità per circa 2 minuti, fino ad ottenere un composto liscio e corposo. Aggiungete l’olio di cocco e miscelate fino ad integrarlo al composto. Versate la crema sulla base e riponetela in freezer fino a che non solidifichi.

Topping:

Tirate fuori la lattina con il latte di cocco che ormai si sarà solidificato, rimuovete la parte solida stando attenti a non versare nel mixer anche quella liquida che non serve. Aggiungete lo sciroppo d’acero, l’estratto di vaniglia e frullate fino a che il composto non risulti uniforme, cremoso e legato. Versate il topping sulla crostata e riponete il tutto in freezer per un’altra mezz’ora prima di servirla con frutta fresca!

IMG_1887

Un pensiero su “No-bake orange coconut cream tart {vegan, gluten-free, refined sugar-free}

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...