Crema dolce di zucca e pompelmo

Quest’anno mi sta invadendo la voglia di cucinare frutta e verdura di colore arancione e tonalità adiacenti; zucca, arance, carote e cachi, sono entrata perfettamente nello spirito autunnale, non credete?!

Proprio ieri sera, per non essere da meno, ho fatto di una zucca, varietà butternut, una crema strepitosa, perfetta da spalmare su pancake, fette di pane o per farcire torte e muffin!

Manca una settimana precisa ad Halloween, io vi propongo questa crema dalla facilità estrema e velocissima da preparare che vi farà fare un figurone e donerà un tocco in più alla vostra tavola!

crema-dolce-zucca-poompelmo-2

Ingredienti:

800 g di zucca (pulita da buccia e semi)

succo di mezzo pompelmo e succo e scorza di mezza arancia

un cucchiaio di sciroppo d’agave

1 cucchiaino di sciroppo di malto

1 pizzico di cannella, zenzero e curcuma (io ho abbondato)

Procedimento:

Tagliate la zucca a tocchetti e cuocetela al vapore, per circa un quarto d’ora da quando l’acqua bolle. Con il frullatore ad immersione frullatela fino a che non ottenete una crema liscia. Aggiungete il succo e la scorza di mezza arancia e di mezzo pompelmo. Aggiungete le spezie, lo sciroppo d’agave e di malto. Mescolate bene per amalgamare il tutto.

crema-dolce-zucca-pompelmo-1

Io ho usato questa crema per farcire il pan di spagna vegano al cioccolato, la ricetta è molto semplice e ormai collaudata, presto ve la rivelerò intanto gustiamoci questa crema!

3 pensieri su “Crema dolce di zucca e pompelmo

  1. Il tuo post mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno é festa, ogni giorno é Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Sei d’accordo?

    Liked by 1 persona

    • Come dare torto al pensiero di tua nonna! Al giorno d’oggi è diventato tutto più facile, da un lato il fatto che molti beni siano diventati accessibili a sempre più persone in più periodi dell’anno è positivo, ma di conseguenza come in tutte le cose non se ne dovrebbe abusare e ritrovare quel modus operandi di una volta. Credo che questo dovrebbe essere insegnato ai nostri figli, fargli capire che ci sta un tempo per ogni cosa e che un regalo è tale quando è inaspettato.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...