Torta vegan alle carote

Una buonissima versione della classica torta alle carote senza burro, latte e uova!

Domani è Pasqua e il mio pensiero va dritto verso tutti quei poveri ed inermi agnellini che stanno soffrendo, agnellini strappati alle loro madri, agnellini che non hanno mai visto un prato, che vengono strappati brutalmente dal calore materno per fare una fine orribile.

Durante ogni festività il mio unico pensiero ricorrente va a tutti gli animali a cui  vengono sottratte le loro vite, un uccisione di massa per soddisfare la richiesta del mercato. Un mercato composto da persone frenetiche che fanno scelte poco salutari, ignoranti di quello che mettono nel proprio carrello, persone che non ringraziano veramente quello che si trovano nel loro piatto. Persone che mangiano per tradizione e che rinnegano qualsiasi cambiamento. Ognuno nel suo piccolo può limitare questa tortura già solamente informandosi ed inserendo dei piccoli cambiamenti nella propria vita, dei piccoli gesti rispettosi nei confronti degli animali.

Voglio fare un regalo a tutti quelli che si sentono nel giusto, che vanno a testa alta al supermercato a comprare la carne, che pensano solo al loro fabbisogno di proteine e alle tradizioni che vanno rispettate; prendetevi un minuto di tempo e guardate cosa ha da dirvi AnimalEquality.  Perché bisogna essere consapevoli di quello che si sta infliggendo a questi poveri animali, di quello che ci ritroviamo nel piatto, della sofferenza di una povera anima pura e dei tanti ormoni e medicine con le quali li hanno imbottiti per farli crescere in poco tempo, tutto questo per saziare la disumanità.

Ma voglio lasciare un altro regalo, un dolce alle carote vegano, leggero e squisito per festeggiare una splendida giornata con amici e parenti senza far male a nessuno!

carrot cake (1)

Io passerò il giorno di Pasqua in modo tranquillo, portando in tavola esclusivamente piatti vegetariani e vegani.

Volevo condividere con voi la ricetta di questa torta alle carote, vegana e senza glutine; è umida, profumata, e gustosa proprio come la versione originale! In più è rivestita con una divina “crema al formaggio” prodotta con ingredienti semplici e di origine vegetale!

Ho deciso di preparare questa torta per un motivo ben preciso: volevo una torta che diventasse il simbolo della giornata, una torta adatta a tutti! Dopo tanto tempo le persone cambiano gusti, scoprono intolleranze (chi al lattosio, chi non mangia uova, chi è celiaco e così via), e io non volevo che accadesse quella situazione in cui avrei servito il dolce solo ad alcuni invitati, volevo che tutti si sentissero uguali.

Questa è la storia di come è nata la mia prima torta vegana e interamente senza glutine alle carote!

carrot cake (4)

Parecchi anni fa, quando io ero solo un sogno, qui a casa i miei genitori ospitarono una giovane coppia americana, precisamente di Pasadina, la giovane sposina insegnò a mia madre la ricetta della torta alle carote che, lì in California, andava a ruba durante le feste del quartiere. Io ho usato questa ricetta ma l’ho rielaborata per renderla vegana; ho sostituito le 4 uova con la farina di semi di lino, ho dato una sbirciatina su questo sito americano per capire bene come ricavare dai semi di lino la farina e come usare al meglio questo composto per sostituire le uova. Se non lo avete mai provato prima ve lo dico subito è un sostituto PAZZESCO!

FLAX EGGS: Basta unire in una ciotolina un cucchiaio di farina di semi di lino con 3 cucchiai di acqua e mischiare. Riporre in frigo per almeno 15 minuti, riprendere il composto, girare con una forchetta e rimetterlo in frigo per altri 15 minuti fino a che non ottenete un mix denso e appiccicoso che contribuirà a legare insieme il composto come fanno le uova normali. La ricetta originale prevedeva 4 uova, quindi se usate la mia versione vegana dovrete usare 4 cucchiai di farina di semi di lino e 12 cucchiai di acqua!

CREAM CHEESE FROSTING: Per il famoso cream cheese frosting ho invece optato per una crema di burro vegano e ho aggiunto un cucchiaio di aceto di mele e un cucchiaino di succo di limone. Ebbene si abbiamo ottenuto la nostra crema al formaggio bianca e densa come una nuvola, e acidula proprio come deve essere!

carrot cake (2)

Ora arriviamo all’ingrediente principale che non può essere sostituito ma non disperate intolleranti al lattosio o celiaci di tutto il mondo perché sto parlando delle nostre adorate carote fresche e arancioni!  Se volete potete pelare e grattuggiare in modo certosino 450 grammi di carote a mano o potete scegliere di usare la tecnologia e far fare questo duro lavoro ad un tritatutto che finisce il lavoro in neanche 60 secondi….Brrrrrrrilliant!

Ingredienti per uno stampo di 25 cm di diametro:

Impasto:

325 g di farina senza glutine

spezie: un cucchiaio di cannella, noce moscata, curcuma, zenzero, cardamomo

un cucchiaino di bicarbonato e di lievito

un cucchiaino di sale

450 g di carote pelate e tritate

300 g di zucchero

4 flax eggs

180 ml di olio vegetale

1 tazza di noci tritate

Crema al formaggio:

125 g di zucchero a velo

100 g di burro vegetale

3 cucchiai di latte di mandorla ( pure con quello d’avena viene bene!)

1 cucchiaio di aceto di mele

2 cucchiaini d’estratto di veniglia

un cucchiaino di succo di limone

un pizzico di sale

Procedimento:

 

Scaldate il forno a 180 gradi, imburrate e infarinate la teglia che userete.

In una ciotola unite la farina, il lievito, il bicarbonato, le spezie e mescolate. Unite poi le carote precedentemente tritate e lo zucchero. Mentre mescolate unite l’olio a filo e il composto di acqua e farina di semi di lino.

Versare il composto nella teglia e cuocete la torta per circa 35 minuti e verificate la cottura con la prova stecchino. A cottura ultimata lasciate che la torta si raffreddi completamente prima di tagliarla e servirla, lo so che la tentazione è tanta!! 🙂

Procedimento per la crema al formaggio:

Unite il burro nel mixer con tutti gli altri ingredienti e lavorateli fino a che non ottenete una crema liscia e bianca. Se il composto è troppo denso unite un po’ più di latte, se è invece liquido aggiungete più zucchero a velo. Riponete questa favolosa crema in frigo per almeno due ore prima di usarla per ricoprire la torta!

 

Buona Pasqua a tutti!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...