Torta Babà

Inauguro il mese di maggio con una torta che non avevo mai provato fin’ora: la Torta Babà!

Per sentito dire sapevo che a Napoli è uno dei dolci tipici ma è solo dopo aver visitato questa splendida città che mi sono resa conto che il babà è proprio un culto, una venerazione!

Certo se mi ritrovo davanti una teglia di pasticcini il mio occhio prima di finire su di essi passa in rassegna bignè, tartufini, cannoli e altri tipi di pastarelle; però a vederli esposti così  belli e lucidi nelle vetrine di ogni pasticceria napoletana hanno sicuramente il loro fascino.

Voi vi chiederete allora il perché di questa ricetta, apparentemente difficile, non essendo un’amante dei babà: siccome il primo maggio è stato il compleanno di Federica, una mia beste friende forevere super amante del rum e dei babà, decisi di presentarmi a casa sua con un babà gigante!!

cof

Ero partita con l’idea che la torta babà fosse una ricetta difficile da preparare, dispendiosa in tempo e pazienza. In realtà seguendo tutte le accortezze e i tempi di riposo posso dire che è stato quasi un gioco da ragazzi!

Ingredienti:

 295 g farina manitoba (prelevarne 25 g per il lievitino)

18 g di lievito di birra fresco

40 g di zucchero(più un cucchiaio per il lievitino)

105 g di burro morbido

4 uova

1 pizzico di sale

Per la bagna:

750 ml di acqua

250 g di zucchero

la buccia di un limone

300 ml di rum

Procedimento:

Iniziate preparando il lievitino unendo i 25 g di farina, il lievito, un cucchiaio di acqua e di zucchero.
Impastare velocemente e aspettate il raddoppio (almeno mezz’ora).
Aggiungete al lievitino la farina restante (270 g), lo zucchero e il pizzico di sale. Impastate con le fruste a gancio e aggiungete le uova una alla volta.

Quando l’impasto raggiunge una consistenza cremosa e un po’ granulosa aggiungete il burro morbido che verrà facilmente assorbito.

Continuate ad impastare per almeno altri 15 minuti. L’impasto si dovrà incordare, ovvero dovrete ottenere un panetto liscio ed elastico. Una volta raggiunta la consistenza giusta lasciate lievitare per almeno un’ora.

Una volta raggiunta la lievitazione imburrate ed infarinate lo stampo e con molta cura adagiateci l’impasto. Fate lievitare per un’altra mezz’ora ed infine cuocete il babà a 180° per 25 minuti.

Una volta sfornato lasciatelo raffreddare e preparate la bagna: mescolate acqua, zucchero e limone, portate ad ebollizione e dopo circa 10 minuti aggiungete il rum, lasciate in infusione per almeno 20 minuti.

Ora prendete il babà raffreddato e bucherellate tutta la superficie con uno stuzzicadente. Aggiungete la bagna versandola su tutta la superficie e ripetete l’operazione fino a quando la torta non diventerà spugnosa e ben bagnata!

Fate riposare la torta per un paio di ore, meglio se per tutta la notte,e decorate a piacere.

cof

Perdonatemi per le foto, ma come potete immaginare sono riuscita a immortalare la torta babà durante la festa pochi minuti prima che sparisse!!

La torta è piaciuta tantissimo a tutti, anche a me, ma soprattutto alla festeggiata che non ci poteva credere!!

Sofficissima, spugnosa, delicata ma allo stesso tempo dal sapore deciso dovuto alle note del rum questa torta mi ha veramente sorpreso!!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...